.

Il Salone del Mobile

.

ha ormai compiuto

.

e passato i 58 anni 

.

di Cristian Camerini

.

Salone_del_Mobile_Welcome

.

Il Salone del Mobile di Milano ha ormai compiuto e passato i 58 anni, un grande avvenimento e una volta ancora una occasione di mostrare al mondo, attraverso questa vetrina così importante il “Made in Italy”.

La produzione italiana di arredamento resta ancora oggi, la maggiore e più qualificata fucina di idee nell'arredamento mondiale.

La scelta dei materiali, lo studio delle forme senza preconcetti, l'idea di un mobile da conservare, fanno del design italiano un riferimento a livello mondiale.

Inoltre è grande motivo di orgoglio che il nostro design dell'arredamento sviluppi per ben 4 volte quanto sviluppa il “Made in Italy” nella moda. L'arredamento italiano è, nei fatti,la terza voce economica nazionale.

Ma è chiaro che non sono tutte rose e fiori, ci sono grandi realtà emergenti in termini di stile, come quelle spagnole, o in termini di produttività, come quelle orientali, che non fanno prevedere un futuro roseo, se non si organizza per tempo un organico sistema Italia nell'arredamento.

.

Alf_DaFre_FILEminimizer

.

Purtroppo, da sempre, manca in Italia una coordinazione di iniziative nel settore dell'arredamento. Soffriamo da un lato, della nostra proverbiale caratteristica di essere e pensare in modo individuale; ma anche della latitanza storica di qualsiasi tipo di aiuto da parte di coloro che dovrebbero sostenere il “Made in Italy”.

Ma questo adesso non importa, adesso è il momento dedicato al Salone del Mobile di Milano, ad un grande evento che anno per anno indirizza e stimola il design dell'arredamento in tutto il mondo. Molti anni sono passati da quegli iniziali appuntamenti nel fuori salone, chi opera nel settore da oltre un trentennio ricorda bene questo punto di incontro e confronto, ma non è cambiata la voglia di fare, di mettersi ogni volta in discussione, di creare non solo mobili, ma con essi tendenze, strategie, opportunità e stile.

Perché lo stile italiano ha la sua massima manifestazione nell'arredamento e, non come tutti pensano, nell'abbigliamento.

Lo dimostra il fatto che i numeri prodotti dal mobile italiano sono di molto maggiori in termini di fatturato.

.

Ditre_1_FILEminimizer

.

Il mobile italiano continua a essere una grande opportunità lavorativa, che si evolve e si adegua alle necessità di costume, di funzionalità, di prospettiva commerciale; riuscendo a sviluppare, per esempio all'estero, quanto l'Italia non può più offrire.

La perdita in Italia di 8.000 negozi di arredamento negli ultimi trentacinque anni, ha fatto nascere la motivazione di iniziare a focalizzare con maggiore attenzione i mercati esteri.

Ma ci sono mercati ancora appena toccati dalla nostra inventiva e il nostro design, pensiamo in Sud America alle grandi opportunità che possono offrire paesi come il Cile, la Colombia e il grande Brasile; ma pensiamo anche a mercati di incredibile vastità come la Cina o l'India.

Ma insomma, chi indirizza e stimola e ancora coordina tutto questo?

Ci sembra giusto menzionare a questo punto, l'iniziativa sottoposta alla politica italiana, promossa dalla AMACI Aggregazione di Mobilieri, Arredatori e Cucinieri Italiani, di permettere ai mobilieri italiani di dare il loro contributo alla espansione del “Made in Italy”.

.

Moretti_Compact_3_FILEminimizer

.

Attraverso per esempio un contributo statale alla apertura di negozi italiani all'estero e al sostentamento delle spese di affitto per i primi due anni di attività. Avete idea, con una simile iniziativa, di quanto aumenterebbe l'esportazione di mobili italiani?! Siamo nell'ordine di idee del raddoppio di esportazioni in un solo biennio. Speriamo qualcuno ascolti questa richiesta dei mobilieri AMACI per permettere anche a loro di gestire il mercato estero così come già sta facendo la nostra industria.

Il Salone del Mobile di Milano è, come sempre, una grande opportunità di confronto di idee e strategie. Una grande opportunità di confronto di esperienze e progetti. Una grande opportunità, in una sola parola, di sviluppo.

Tanti auguri per questo nuovo anno di attività e, siamo certi, molti anni ancora a venire di proficua attività.

.

Cristian Camerini - Rappresentante d'arredamento e Blogger

,

 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. English version: We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Dettagli sui cookie utilizzati / Details about the cookies we use Privacy Policy.

Accetto / I accept cookies from this site