News
Turvideo

 

DC 10

 

commenti e opinioni

 

DC_10

 

 

 

Taganga in Colombia


il vero  mare caraibico


visitato da Turvideo

 

VIDEO ITALIANO

Colombia_Taganga_10_Minimizer

 

 

 

Villa Bellini


alle falde dell'Etna


vista con Turvideo

 

VIDEO ITALIANO

Vulcano_Etna

 

 

 

Camaguey a Cuba


una sosta piacevole


con Turvideo

 

VIDEO ITALIANO

Cuba_Camaguey_DSC_4374

 

 

 

 

Medellin a Botero


con Turvideo

 

VIDEO ITALIANO        VIDEO ESPAÑOL

 

Medellin_Botero_donna_sdraiata

 

 

La spiaggia di Boca Chica


Repubblica Dominicana


opinione di Turvideo

 

link video

Boca_chica_1

 

 

 

Lopburi, Thailandia

 

la città delle scimmie

 

e la pazienza del

 

Signor Dong

 

 

link video

lopburi_Thailandia_2

 

Visitare il

 

Machu Picchu,

 

in Peru, per

 

scoprirne i

 

segreti con

 

Turvideo

 

Link video

Machu_Picchu_io

 

Cuba: un viaggio ai

 

Caraibi affascinante

 

Link foto

 

La_Habana_strada_1

 

Cuba è una delle destinazioni più amate dagli italiani.

 

Questo perché ha un mare meraviglioso, ha inoltre dei costi di accesso ai servizi, che sono relativamente bassi.

Cuba però non ci offre solamente il mare, ci offre anche la possibilità di vedere degli splendidi paesaggi naturalistici, o anche dei centri di cultura coloniale veramente interessanti.

 

Cuba comunque attrae gli italiani anche per altri motivi.

link video

 

 

Angkor Wat

 

il sito religioso

 

più esteso del

 

mondo visitato

 

con Turvideo


Link video

Angkor_Wat_Cambogia_1

 

 

 

 

Il lavoro non si crea costruendo Industrie, ma costruendo mercati, perché ci sono i mercati che vendono i prodotti delle industrie.
Per mezzo secolo in Italia si sono costruiti stabilimenti con i soldi pubblici, che hanno poi chiuso perché mancavano i mercati.
Vorremmo che i commercianti italiani aprissero negozi all'estero, di soli prodotti italiani con venditori, all'interno dei negozi, anch'essi italiani.
Insomma esportare nel mondo il vero Made in Italy e non le copie contraffatte, che in assenza di una distribuzione organizzata del prodotto italiano, viene coperto all'estero con coppie non originali di origine misteriosa.
Eppure aiutare il commercio italiano, sarebbe molto più semplice ed economico che non aiutare i grandi gruppi.
Se il governo italiano si facesse carico dell'affitto del primo biennio, delle Botteghe all'estero,  e desse è un contributo di allestimento, a metro quadro, a forfait ai rivenditori italiani con una attività nazionale che volessero aprire all'estero, terminerebbe la crisi. Permetteremo inoltre in questo modo ai mercati esteri, di potere facilmente accedere al Made in Italy, al prodotto di qualità italiana, senza dovere usare prodotti di dubbia provenienza.

Privacy

 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. English version: We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Dettagli sui cookie utilizzati / Details about the cookies we use Privacy Policy.

Accetto / I accept cookies from this site